Leonardo e il cibo sulla tavola del Cenacolo

937
Particolare in HD del celebre desco vinciano. Forse pesce, nello specifico anguille, e non agnello come nella tradizione cristologico-ebraica

In attesa delle celebrazioni per il cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci (2019) anticipiamo alcune curiosità che andranno a essere “propedeutiche” agli eventi che Narciso d’Autore ha previsto per l’autunno 2018 e per tutto il 2019 dedicate proprio al genio vinciano

Da pochi mesi è stata pubblicata una nuova tesi del professore John Varriano (insegnante di storia dell’arte al Mount Holyoke College). Il professore è arrivato ad affermare che quella sera prima del sacrificio di Cristo e prima dell’eucarestia a base di pane e vino, i discepoli avevano mangiato anguille alla griglia guarnite con agrumi, probabilmente fette di arancia.

Pani, piatti metallici e cos’altro?

Ovviamente la tesi individua cibi contemporanei a Leonardo e non certo all’età cristologico-ebraica. La  Bbc ha realizzato un servizio su questo tema e attraverso uno storico della cucina ha evidenziato sul celebre piano d’appoggio dipinte delle anguille, un piatto non kosher e che dunque non poteva far parte di una cena così importante come quella consumata quella sera. La sorpresa è che non ci fosse dell’agnello, un piatto che nella Bibbia è associato alla figura di Cristo.

Ciò che sembra chiaro è che sulla tavola dell’Ultima Cena c’è un alimento, il pesce, altamente simbolico per il cristianesimo, anche se non è facile comprendere come sia cucinato sulla tavola di Gesù .

Forse potrebbe interessarti anche

Visita Guidata al CENACOLO DI LEONARDO DA VINCI 

Visita guidata ai MUSEI DEL CASTELLO SFORZESCO (SALA DELLE ASSE DI LEONARDO)


Warning: A non-numeric value encountered in /home/narcisod/public_html/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 352

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.