LA TORRE WOMB A MILANO

31
La Torre Womb è il nuovo progetto architettonico di Milano verticale. La zona è quella di Porta Nuova.
Torre Womb

La Torre Womb è il nuovo progetto di Milano verticale. Il progetto di Reale Mutua consiste in un nuovo palazzo per uffici tra via Massimo D’Azeglio e via Tito Speri. Sarà demolito l’edificio attualmente esistente anni Cinquanta di otto piani. Oasi verde al piano terra, logge e un bosco di lecci in quota. Altezza totale: 88 metri.

La forma sarà quella di una mezza piramide. E poi: un’oasi verde al piano terra terrazze in quota, logge per il relax e il lavoro all’aperto, un bosco di lecci quasi in vetta. Una «serra verticale» che guarda il Bosco Verticale dall’altra parte della stazione Fs. Un edificio «che respira», dicono i progettisti: la struttura esterna si stacca dall’involucro per inglobare aria, luce e verde. Si chiama «Womb» (acronimo di Wellness over Milan bureaus, «Benessere sopra gli uffici di Milano») la nuova torre che sarà realizzata al posto del «Cubotto» anni Cinquanta (di otto piani) tra via Massimo D’Azeglio e via Tito Speri, zona Garibaldi.

La proprietà sarà sempre di Reale Mutua, che demolirà il vecchio palazzino e costruirà la nuova sede per uffici di Reale Immobili. Il progetto è stato assegnato allo studio romano Labics. Tradotto dall’inglese: «Womb» significa (anche) «grembo». La filosofia: inclusione, accoglienza.

Hanno spiegato gli architetti: «Non si può pensare uno spazio per uffici chiuso, sigillato e che non abbia rapporti con l’esterno. Da qui l’idea di prevedere delle terrazze in quota, logge dove ritemprarsi tra una riunione e l’altra, ma anche dove lavorare all’aperto se il meteo lo permette». Flessibilità e qualità ambientale sono gli asset principali del progetto. I materiali: acciaio e calcestruzzo armato. Una piramide icona per un edificio direzionale che si estenderà su 6.300 mq (grazie al 5% di premialità energetica) e raggiungerà quota 88 metri (guglie incluse). Ancora da definire i tempi del cantiere.

Porta Nuova dunque non si ferma e arricchisce il suo patrimonio immobiliare con un’altra forma iconica che contribuisce a rendere Milano sempre più verticale.

Stefano Gibilisco

Forse potrebbe interessarti:

Apre Fao Schwarz al Cordusio

Il Villaggio Olimpico di Milano Cortina 2026

Torre Milano: visita al cantiere

M4: quando apre?

Adi Design Museum apre

Tram Milano nord: visita al cantiere

La nuova Piazzale Loreto

Milano Piazza Piola si rinnova

Scalo Romana: presentato il nuovo Masterplan

Porta Nuova: la metamorfosi continua

Merlata Bloom: il parco commerciale di Mind

Grande Brera: apertura prevista nel 2022

Nuovo look per Autogrill: rinasce lo store “1958”

Tramvia nord: i binari avanzano verso Cascina Gobba M2

Linate: primo aeroporto touchless

Mind: aggiornamenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.