9 GIUGNO H 14.45. BOLDINI ALLA GAM: RITRATTO DI SIGNORA, CAPOLAVORI DA DUE MUSEI

715

Il prezioso nucleo di opere di Giovanni Boldini (Ferrara 1842 – Parigi 1931) conservate alla GAM è lo spunto di una mostra resa possibile dalla collaborazione con il museo ferrarese con cui GAM ha attivato uno scambio reciprocamente fruttuoso. La partecipazione di tre importanti dipinti divisionisti di Giovanni Segantini, appartenenti alla GAM, alla mostra “Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni” al Palazzo dei Diamanti di Ferrara (3 marzo – 10 giugno 2018) è l’occasione per un prestito eccezionale: il Museo Giovanni Boldini ha infatti straordinariamente concesso un nucleo di 11 opere di Boldini che dialogano con i dipinti della GAM. Una selezione di 30 opere tra dipinti, pastelli, disegni e incisioni documenta in modo esemplare il genere a lui più caro: il ritratto femminile mondano.
Ferrarese di nascita ma parigino d’adozione, Boldini si affermò a cavallo tra Otto e Novecento come il più richiesto e corteggiato ritrattista d’Europa e d’America, mettendo a punto la sua inconfondibile cifra stilistica in dipinti caratterizzati da una tecnica sorprendentemente sprezzante e sicura e da soggetti appartenenti all’élite culturale ed economica dell’epoca.

La visita avrà luogo sabato 9 giugno alle 14.45,  il costo è di 19€.                        Per info e prenotazioni scrivi a info@narcisodautore.it o chiama il 3487678879.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.